Spuntini di coaching – The world can wait

Se ti senti giù, se vedi tutto nero, se non ti senti in forma, ricordati che ti puoi fermare.

Recenti studi mostrano quanto lo smart working significhi per molte persone ‘dimenticare’ di prendere giorni di ferie o di riposo. Questo ha effetto a medio e lungo termine sulla produttività e la motivazione.

Porsi sempre più domande su quando tutto questo finirà, su quando si potrà viaggiare, su quando si tornerà ad avere delle relazioni ‘spontanee’ con le persone a cui vogliamo bene é normale.

Non é normale, invece, sentire che la vita ci sfugge di mano, avere le lacrime agli occhi per ogni cosa, trovare difficile lo svolgimento delle più semplici attività quotidiane o lavorative.

Il disturbo mentale é spesso sottovalutato, perché meno visibile rispetto a quello fisico. Se abbiamo dei sintomi, invece, come quelli elencati sopra, dobbiamo trattarli come se fossimo effettivamente malati. Il mio consiglio é di prendersi almeno 24 ore di pausa, il più possibile dedicati a noi: beviamo un sacco di acqua, dormiamo il più possibile, mangiamo tantissima frutta e verdura per un giorno, facciamo quel che ci piace di più. Il mondo può aspettare.

Una domanda che può essere utile in una sessione conoscitiva di coaching é proprio questa: che cosa ti dà la carica? Quando ti senti pieno di energie?

E a voi, cosa fa sentire immediatamente meglio? Chi o che cosa vi rende felici? 🌟🌟🌟

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...