Site icon Spuntini di notte

11 mesi e quasi un anno se ne va

Annunci
Sotto casa. Autunno a Milano

Jules ha smesso di piangere. Da due o tre giorni é più sereno. Più autonomo. Meno sofferente. Certo mi devo sedere in camera a leggere, rigorosamente per terra alla sua altezza, ma poi gioca da solo per decine di minuti prima di strapparmi le pagine dalle mani. Sembra poco? È tantissimo alla sua età.

Ha avuto la febbre per quasi 10 giorni, è stato inappetente per 5, poi da un momento all’altro, magicamente, è rinato. Io, invece di coccolarlo allattandolo, quando era malato gli davo il biberon, perché a casa tutto il giorno mi avrebbe succhiato anche l’anima. Si, lo so, non vincerò proprio il premio di madre dell’anno, ma era talmente stordito dalla malattia che beveva il latte in polvere. Ora se provi solo ad avvicinargli il biberon alla bocca si dimena come una tarantola dicendo “nanana” 😂. Siamo tornati alla nostra routine, riprende il mio latte ma di giorno va al nido, quindi sono ben felice di mettermi a disposizione in orari serali.

Mio papà non vuole mai dire ad alta voce che le cose vanno bene, mi zittisce per esempio se gli dico “beh il vaccino non gli ha dato effetti, la febbre non gli è venuta”….shhhh al vecchio potrebbero esplodergli le orecchie. Sarebbe peggio solo se glielo dicessi tenendo il bambino in braccio sul terrazzo, visto che soffre di vertigini.

Invece secondo me più si parla in positivo più le cose si avverano. La “profezia che si autoavvera” è una tecnica di Coaching conosciutissima, e giuro che funziona. Ovviamente non c’entra nulla con ciò che non è direttamente in tuo controllo, il Coaching non è magia. Ma ha a che fare con il dialogo interiore, una materia che andrebbe insegnata nelle scuole. Ripeto: il dialogo interiore è una materia che andrebbe insegnata nelle scuole. In tutte le scuole.

Scrivere sempre. Anche durante un power nap

Quindi oggi che è il tuo complimese caro Jules te lo dico: hai 11 mesi, e da oggi sei un bambino solare, intelligente, autonomo e felice. Sei autorizzato ad accarezzarmi i capelli, a leccarmi le guance e a essere il più coccolone del quartiere per tutto il tempo che vorrai. Col sorriso però. 🥰

Exit mobile version